Street food a Roma, esperienze all’insegna del gusto

Amatriciana, Cacio e pepe, carbonara, coda alla vaccinara. Alzi la mano chi non si è mai concesso un pranzo o una cena in un’osteria o ristorante romano, per provare uno dei piatti della famosa tradizione culinaria della città. Roma però offre ancora di più: lo street food è ormai realtà consolidata e un ottimo compromesso se non si vuole perdere assolutamente nulla della Città Eterna. Perchè per assaporarla fino in fondo ci sono anche validissime soluzioni mordi e fuggi: ecco le nostre preferite!

ANTICO FORNO ROSCIOLI (via dei Chiavari 34)

Pane, panini e pizza, ma anche cornetti, dolci e biscotti. L’Antico Forno Roscioli, a dua passi da Campo De’ Fiori,  è un vero e proprio paradiso per tutti coloro che non disdegnano affatto una pausa pranzo o merenda all’insegna di prelibatezze, semplici o più elaborate, tipiche dei forni della tradizione. Frequentato sia da turisti che da romani, è da segnare in agenda.

(Da Facebook)

TRAPIZZINO (Piazzale Ponte Milvio 13- via Giovanni Branca 88-piazza Trilussa 46)

Un angolo di pizza chiuso tra due lati e ripieno di ricette della tradizione culinaria romana e italiana. Carciofi, ceci e baccalà, polpo al sugo, pollo alla cacciatora, parmigiana di melanzane (solo per citare alcuni gusti): una delizia che si può mangiare anche in piedi, magari prima di una romantica passeggiata su Ponte Milvio. Un prodotto nato a Roma grazie allo chef Stefano Callegari, che sta conquistando anche New York.

(Da Facebook)

DAR FILETTARO A SANTA BARBARA ( Largo dei Librari 88)

Affacciato in un suggestivo angolo su via dei Giubbonari, quella che da Largo Arenula porta a Campo De’ Fiori, il famoso filetto di baccalà fritto è anche take away. Nel menù piatti tipicamente romani come puntarelle, pane burro e alici, zucchine fritte. Insomma, uno di quei posti da raccontare agli amici (e da cui tornare ogni volta che si è a Roma).

ER BUCHETTO ( Via del Viminale 2F)

La “porchetta più buona di Roma”, pane, salumi e un bel bicchiere di vino rosso. Si respira aria di Castelli romani in questo locale storico, situato nei pressi della stazione Termini. Podotti locali unici in un ambiente familiare e caratteristico. Preparatevi a sporcarvi le mani e a esserne pienamente soddisfatti.

(Da Facebook)

SISINI (piazza Re di Roma 20- via San Francesco a Ripa137)

Qui il supplì è di casa (e si vocifera sia anche il migliore della città). Non è possibile tornare a casa senza averlo assaggiato. Panatura croccante, riso al sugo e un cuore di mozzarella filante: come resistere? E per “contorno” si possono provare altre specialità, come la pizza o vari tipi di fritti (che a Roma sono un must).

(Da Facebook)

PASTICCERIA REGOLI (via dello Statuto 60)

Non si poteva non chiudere questa carrellata di delizie di street food con un famosissimo dolce romano: il maritozzo con la panna. Il migliore lo si può gustare in questa storica pasticceria artigianale, situata nei pressi di piazza Vittorio, dove si possono scegliere anche tante altre specialità.

 

 

 

Advertisements