Coppedè, il gioiello (nascosto) di Roma

Nell’aria si respira un pizzico di magia. Se si chiudono gli occhi, è facile immaginarsi in un microcosmo popolato da fate e folletti, proprio nella città in cui si è costruita una storia viva, reale e che ha conquistato il mondo.

È probabilmente questo il segreto di Coppedè, il quartiere che ospita bellissimi edifici creati negli anni venti proprio dall’architetto e scultore Luigi “Gino” Coppedè, da cui ha preso il nome. Un esperimento audace, un mix unico di stili che vanno dal liberty al neogotico, passando per il barocco e il modernismo.

coppede

Racchiuso tra i quartieri Parioli e Trieste, al cuore di Coppedè si accede attraversando un particolarissimo arco che collega i due Palazzi degli Ambasciatori all’angolo tra via Arno e via Tagliamento- e che nasconde al suo interno un piccolo segreto: un lampadario in ferro battuto.

Una volta superato l’arco, ecco Piazza Mincio, simbolo di questa straordinaria oasi di arte, eleganza e originalità. Sembra quasi avvolta da un alone di mistero: la Fontana delle Rane, al centro, va ammirata in ogni suo piccolo angolo.

coppede-2

Passeggiare tra i suoi originalissimi palazzi è come vivere per un attimo all’interno di un film: ognuno di loro ha una storia da raccontare tramite dipinti, affreschi, dettagli e decorazioni di vario genere e materiali. Il complesso chiamato “Villini delle Fate” custodiscono anche richiami a Dante e Petrarca.

Si avverte il silenzio, si ammira la bellezza e ci si prende una pausa dalla realtà. Oltre Coppedè c’è sempre il Colosseo, ci sono Fontana di Trevi e Piazza di Spagna, c’è la Roma che tutti conoscono e visitano. Però questa è una storia diversa, che vale la pena comunque vivere e scoprire.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s