Discovering Rome: Villa Doria Pamphilj

Trees, fresh air, wide spaces. The Villa Doria Pamphilj is a seventeenth-century villa with the largest landscaped public park in Rome. It is next to the Gianicolo and it is a perfect place to have a walk if you need to relax or spend some time worry-free. As other urban parks, it comes from the country estate of a noble Roman family.

Villa doria Pamphilj 1

The Villa is divided into three parts: the ‘pars urbana’, including buildings and gardens; the ‘pars fructuaria’, which is the pine wood and the ‘pars rustica’, with the farm.

Many Romans go jogging or for a long bike ride there. It’s so peaceful that it’s even possible to read a book or sunbathe during the Summer surrounded by nature (and very close to the heart of the Eternal City).

Villa Doria Pamphilj 2 The Villa Doria Pamphilj hosts a library, a nice restaurant (ViviBistrot), a chapel (which is private) and the Casino del Bel Respiro, now used as the seat of a Ministry. You can also see some ancient acqueducts. The widespread villa grounds are divided by a road, built for the Olympic Games of 1960 as part of the “Via Olimpica”.

Villa Doria Pamphilj

Don’t miss this gorgeous place if you want to ‘breathe’ and escape from the city a little bit. Our advice? Wear a pair of comfortable shoes!

Advertisements

Roma, divertimento gay-friendly assicurato

Qual è il rischio delle serate romane? Probabilmente quello di non annoiarsi mai! Visitarla d’ estate può rivelarsi una buona scelta: quando la calura della canicola estiva si trasforma in un fresco ponentino, le strade si dipingono di un rosso tramonto e si spengono poi di colpo, lasciando spazio a un cielo stellato…O al meno poetico neon dei locali notturni.

Le altre stagioni non sono però da meno: non solo per il fascino che Roma conserva in qualsiasi mese ci si trovi, ma anche per i suoi locali. Ecco i  3 più famosi per viaggiatori omosessuali, richiamo di molti eventi mondani e grandi frequentazioni.

#1 Gay Village

Il Gay Village è il locale estivo per eccellenza dell’universo gay romano e non solo. Situato nel parco del Ninfeo (Via delle 3 fontane, zona Eur) presenta una vasta offerta sia musicale-diverse infatti sono le proposte nelle rispettive sale- che culturale e gastronomica. Si può infatti scegliere se partecipare ad uno degli eventi a tarda serata, mangiare in uno dei 4 ristoranti presenti o semplicemente passare una serata danzereccia a partire dalle ore 23:00.

gay-village-sitges

#2 Coming out

Molto vicino al Colosseo e a pochi passi da San Giovanni, questo pub è situato al centro della famosa  e affollata – questa sì in tutte e 4 le stagioni- Gay Street ( al secolo via di San Giovanni in Laterano).  Ci si può andare per passare una serata tranquilla bevendo una birra o un cocktail, ma anche semplicemente di mattina per sorseggiare un buon caffè. La vista è impagabile.

coming-e1314438122561 #3 Muccassassina

Il più rinomato, celebre e per certi versi anche il più trasgressivo locale gay di Roma. Aperto da ottobre a Maggio, il Muccassina anima da 20 anni i venerdì sera capitolini della discoteca Qube di via di Portonaccio. Tre piani, tre diverse tipologie di musica, persone di tutte le età, colori, suoni e tanto divertimento.  Una tappa obbligata per chiunque abbia voglia di passare una serata davvero molto coinvolgente.

muccassassina

Roma è anche gay-friendly: avevate forse dei dubbi?